topblog Ivoire blogs

21/10/2013

Sony Xperia Z Ultra, phablet da favola

l cuore Snapdragon 800, la robustezza e un display eccellente fanno di questo phablet un vero punto di riferimento. E le app Android guadagnano in fluidità
Sony Xperia Z Ultra, ora in commercio anche in Italia è tra le proposte ‘phablet’ con Android 4.2.2 più convincenti. Sony ci tiene a inserirlo ancora tra gli smartphone, perché tablet quad core android Sony Xperia Z Ultra è ovviamente dotato anche di connettività di tutte le funzionalità telefoniche, ma a tutti gli effetti il device proposto da Sony con connettività WiFi e LTE è un phablet, e un phablet davvero d’eccellenza. Noi lo abbiamo provato nella versione nera, ma è disponibile anche nelle colorazioni bianca e violet.
Sony Xperia Z Ultra, descrizione e prime impressioni
Sony Xperia Z Ultra si presenta ancora più sottile di un blocco note con uno spessore di appena 6,5 mm (quindi inferiore a quello di un iPhone 5, per intenderci) per un peso molto contenuto di appena 212 grammi. La tavoletta misura 17,9 cm in altezza e circa 9 cm di larghezza. Sta ancora nella tasca di una giacca da uomo, ma indubbiamente è di dimensioni generose per ospitare il display da 6,4 pollici, full-hd, con una densità di 324 pixel per pollice.
Si tratta di un display che nasce sulla medesima esperienza accumulata per la realizzazione dei pannelli tv Triluminos con X-Reality. Basta visualizzare pochi video per apprezzare i contrasti, la luminosità e il livello di dettagli. In verità siamo rimasti piacevolmente stupiti anche dalla fluidità assoluta del pannello touch, che ci ha in parte riconciliato con le carenze di Android a questo proposito, lasciandoci un’impressione – generale – di maggior agilità con la maggior parte di app Android fluidità che generalmente manca e ci infastidisce.
Riteniamo che il feedback positivo sia certo dovuto anche alla qualità del pannello, ma indubbiamente anche alla maggior potenza che mette a disposizione il processore Qualcomm Snapdragon 800.
La flessibilità della scocca è minima, ma sia il display, sia la parte posteriore sono rivestiti con vetro temperato e resistente ricoperto di una pellicola che, secondo Sony, dovrebbe impedire la frantumazione. Certo il vero punto di forza di questo phablet è la resistenza all’acqua e alla polvere con certificazione IP55 e IP 58.
Quando gli sportellini sono chiusi resiste quindi a un’immersione in acqua dolce fino a 1,5 metri per 30 minuti e sopporta getti d’acqua da ogni direzione a bassa pressione. L’ideale per non avere timori quando piove. La nostra esperienza inoltre aggiunge che, anche senza cover ben resiste alle cadute accidentali sul pavimento da un tavolo d’ufficio.
Per l’utilizzo come smartphone le dimensioni complessive consentono l’utilizzo ancora avvicinandolo all’orecchio, ma con le cuffie o l’accessorio creato ad hoc da Tinydeal.Com Sony l’utilizzo è più confortevole. Attenzione perché nelle nostre prove non tutti gli auricolari di cui disponiamo si sono rivelati compatibili per quanto riguarda microfono e controllo volume.
La cornice è in metallo. Per questi dettagli l’utilizzo di Xperia Z Ultra è perfetto anche senza cover aggiuntive, chi gradisce può utilizzare una pellicola opaca, per evitare ditate e riflessi. Tenete conto, infine, che sul vetro del display è possibile prendere appunti anche con una normale penna a sfera di metallo con il pennino retratto, per esempio, ma attenzione, non con qualsiasi oggetto, per esempio con una bacchetta in plastica non sarà possibile scrivere, e nemmeno con le normali Bic. Comodissimo per segnarsi al volo un numero di telefono, anche durante una chiama e a schermo bloccato.
Xperia Z Ultra è campione di ergonomia per quanto riguarda la tastiera che può essere spostata e miniaturizzata su uno dei due lati (a seconda se si è destrorsi o mancini, per scrivere tenendo il device con una mano sola, come si fa con gli smartphone più piccoli. Soluzione eccellente.

Les commentaires sont fermés.