topblog Ivoire blogs

25/06/2014

Smartphone del future mobile device

Gli smartphone sono gli oggetti più rappresentativi della rivoluzione mobile, vera protagonista dell’Internet degli ultimi anni. Hanno rivoluzionato il nostro modo di comunicare, leggere, scrivere, navigare online e… telefonare (attività diventata paradossalmente quasi marginale!). E si stanno preparando a stupirci ancora: gli cellulari android prezzi del futuro proietteranno ologrammi, saranno abilitati ai controlli gestuali e ai comandi telepatici. Dalle onde Rfid alle onde celebrali la tecnologia corre senza… filo.cellulari android prezzi
La start-up californiana Ostendo Technologies ha come obiettivo quello di realizzare, grazie a innovativi chip integrabili, nuovi dispositivi mobili capaci di proiettare realistiche immagini olografiche in 3D. La ricerca che mira alla creazione degli smartphone del futuro dura ormai da quasi un decennio ed è stata finanziata da diverse agenzie governative americane, per uno stanziamento di circa 120 milioni di dollari. Quando questi martphone del futuro saranno messi in commercio, invece di avvicinare il dispositivo all’orecchio o utilizzare gli auricolari, potremo parlare con i nostri interlocutori attraverso i loro avatar proiettati in piedi di fronte a noi o nel palmo della nostra mano! Questa esperienza dal sapore fantascientifico (ma più che mai prossima alla realizzazione) sarà possibile grazie a un proiettore di ologrammi e immagini in 3D in grado di funzionare senza l’ausilio di smart glass per la realtà aumentata. Hussein S. El-Ghoroury, fondatore di Ostendo Technologies, ha dichiarato al Wall Street Journal di essere pronto al lancio di un primo modello in grado di proiettare immagini bidimensionali a partire dal 2015.
Ora le cose stanno per cambiare e tra meno di un anno i consumatori potranno avere per le mani un gioiello di altissima tecnologia mobile. Il prezzo? Sorprendentemente contenuto: El-Ghoroury parla di un costo pari a circa 30 dollari per chip. Le soprese da parte dello smartphone del futuro secondo Ostendo non finiscono qui: il plus sarà una elevatissima risoluzione da 5000 dpi (per fare un paragone si pensi che il display Retina dell’iPhone ne misura circa 300!).
Basterà… schioccare le dita e lo smartphone del futuro eseguirà i nostri ordini!
Ancora tecnologia 3D, ma in questo caso associata al controllo gestuale e alle tecnologie indossabili: è ciò a cui punta per gli smartphone del futuro il progetto The Ring, ampiamente finanziato sul sito Kickstarter. Si tratta di un anello che dà a chi lo indossa la capacità di controllare dispositivi elettronici con una gestualità in 3D. Al momento sul mercato ci sono pochi esempi di interfacce 3D, come Kinect o Leap Motion. A differenza di queste ultime The Ring è però un piccolo dispositivo indossabile in ogni momento: un gioiellino (è il caso di dirlo!) tecnologico che permette agli utenti di collegarsi ai propri dispositivi mobili e controllarli semplicemente muovendo il dito su cui hanno indossato l’anello! Scrivere messaggi, twittare, gestire applicazioni, riprodurre musica, avviare la fotocamera o addirittura eseguire pagamenti elettronici: basta disegnare per aria con le dita i comandi (ciascuno ha il proprio simbolo personalizzabile da parte degli utenti) e lo smartphone del futuro li eseguirà! The Ring può connettersi a qualsiasi dispositivo con sistema operativo Doogee DG500 Android 4.4, iOS7 o superiore attraverso la tecnologia bluetooth 4.0. iBeacon (i suoi creatori stanno lavorando per renderlo compatibile anche con Windows Phone). Presto verrà lanciato Ring Hub, che permetterà a qualsiasi smartphone di connettersi allo smartphone del futuro via Wi-Fi! The Ring sarà anche dotato di vibrazioni e Led con cui, una volta indossato, potrà inviare notifiche. Quando si dice avere tutto a portata di mano (anzi, di dito)!

Les commentaires sont fermés.