topblog Ivoire blogs

07/05/2015

Cubot X9 octa-core da 1.4 Ghz con 2Gb Ram smartphone

Gli schermi capacitivi sono composti da un pannello di vetro ricoperto da un sottile strato di ossido metallico sulla parte esterna. Gli schermi capacitivi sono più resistenti e la qualità delle immagini è superiore in termini di nitidezza e luminosità. Anche il minimo contatto con le dita è sufficiente per attivare la capacità di rilevamento. Lo schermo capacitivo del Cubot X9 è di ben 5.0 pollici!
Cioè compatibile sia con le reti GSM che WCDMA. Funziona con qualsiasi operatore. Il sistema Dual Sim Standby permette di avere due schede attive contemporaneamente per la ricezione e scegliere velocemente quale utilizzare al momento di iniziare una nuova chiamata.L'ultimo processore Octa Core da 1.4 Ghz, con 2Gb Ram e 16Gb Rom, che supporta in maniera fluida la nuova versione Android 4.4 Kit Kat, le applicazioni e i giochi scaricabili dal Play Store.Come la stragrande maggioranza dei terminali Orientali, Cubot montano processori Mediatek: il Cubot X9, in particolare, monta un MTK6592M octa-core @1,4 Ghz con architettura Cortex A7, la quale garantisce prestazione a bassi consumi: la batteria è di 2200 mAh, poco superiore alla media. A questo vengono affiancati 2 GB di RAM e una Mali 450MP come CPU. La memoria interna è di 16GB, espandibile fino a 64GB tramite microSD; infine troviamo una fotocamera esterna di 13MP con autofocus e flash, e una interna da ben 8MP. MLAIS M4 NOTE
Il display è un IPS da 5 pollici con risoluzione 1280×720, 294 PPI; il tutto è racchiuso in soli 124 grammi! Ma anche le dimensioni sorprendono: lo smartphone, infatti, è alto 143,5 mm e largo 72,5 mm per appena 6,9 mm di spessore!
Il Cubot X9 supporta due SIM, o meglio, ha uno scompartimento per la SIM e un secondo per una nano SIM o per la MicroSD. Non sarà perciò possibile usare allo stesso tempo sia le SIM che la memory card, questo a causa dello spessore, infatti gli slot sono stati posizioni a incastro nel bordo laterale destro

10:48 Publié dans Blog | Lien permanent | Commentaires (0)

Les commentaires sont fermés.